Introsport24 si stringe intorno al dolore delle vittime di Nizza!

NICE

Parlare di notizie di mercato o di risultati sportivi passa decisamente nel retrobottega: davanti all’ennesima vittima di attacchi terroristici non si può tacere. La nostra redazione si stringe intorno al dolore delle vittime dell’attentato che ha colpito ieri sera la città di Nizza, proprio nel giorno del 227esimo anniversario della presa della Bastiglia.

 

LA TRUCE DINAMICA – Come riportano fonti Ansa, un camion a 80 km all’ora ha falciato la folla: 84 morti, tra cui molti bambini, e circa 100 feriti (54 bambini). I fatti si sono svolti poco prima delle 22.30 sulla promenade Des Anglais, il lungomare della cittadina transalpina, durante lo spettacolo dei fuochi artificiali. Ucciso l’attentatore, un franco tunisino di 31 anni. Sostenitori dell’Isis esultano. Il mondo sgomento. Papa Francesco è solidale con le vittime e tutto il popolo francese e condanna “nel modo più assoluto ogni manifestazione di follia omicida, di odio, di terrorismo e ogni attacco contro la pace”. Tra le persone disperse per cui è stato diffuso un messaggio di ricerca su Twitter ci sono anche due italiani, marito e moglie, Angelo D’Agostino e Gianna Muset. La persona che ha diffuso il messaggio, la nuora della coppia, ha precisato all’ANSA di non essere più riuscita a contattarli dopo le 21.55 di ieri. “Siamo disperati”, dice. D’Agostino, aggiunge, “è un uomo di circa 1,70 per 70 kg, capelli bianchi, jeans e maglietta blu”.

Molti bambini si sarebbero persi nel caos della tragedia. Secondo un’informazione diffusa dalle numerose pagine di ricerca di persone disperse a Nizza, tutti i bambini ritrovati soli tra la folla ieri sera sono radunati nella caserma Auvare, sede principale della polizia in città.

foto copertina: La Stampa